• Conoscere i competitor e differenziarsi

    Podcast • 25 Marzo 2020


    Leggi la trascrizione della puntata

    Miei cari Buonascolters,

    spero davvero che stiate bene e che la situazione attuale non sia per voi troppo pesante. In ogni caso se avete bisogno di qualcuno che vi ascolti, scrivetemi a [email protected]. Magari scambiare qualche riga vi fa bene.

    Veniamo alla puntata di oggi, che prosegue il lavoro sull’identità del business cominciato a gennaio.

    Ecco, oggi riflettiamo sui nostri competitor e su come la nostra attività in proprio può sfruttare gli elementi differenzianti per trovare la sua giusta collocazione, nel mercato e nel cuore dei clienti.

    Il lavoro di oggi serve per individuare il vostro posto in questo mercato così affollato e quindi per scoprire gli elementi che vi differenziano e le opportunità che potete cogliere.

    Una nota: in questo lavoro è importante non farsi prendere dalla comparativite. Per evitare il disagio durante il lavoro di ricerca le buone pratiche sono:

    • non paragonarci ai risultati di qualcun altro, perché noi vediamo solo quelli ma dietro ci sono tanto lavoro e tanta fatica;
    • non smettere di credere in quello che facciamo solo perché ci sembra che qualcun altro stia facendo “meglio”. Meglio per chi, c’è da chiedersi. Meglio per lei o per lui di sicuro, ma per noi le cose sono diverse perché siamo un’altra persona. Se la fiducia in quello che facciamo vacilla, allora andiamoci a riprendere valori, mission e vision e ricordiamoci i nostri perché.

    Bene. Altra nota: li chiamiamo competitor perché siamo in concorrenza, è vero. Ma questo non vuol dire che in realtà non si possano poi stabilire delle collaborazioni, quindi evitiamo di fare questo esercizio con il coltello in mezzo ai denti. Magari scopriremo che a Tizia manca qualcosa che faccio io e a me manca qualcosa che fa lei e finiremo per farla insieme perché sul piano valoriale ci intendiamo.

    Quindi, relax, good vibes e partiamo con le cose da fare.

    Chi sono i vostri competitor? Come si differenzia il vostro business?

    Ci sono tre step da completare per capire in primis chi sono i vostri competitor e dopodiché come la vostra attività si differenzia rispetto alla loro.

    Step 1 – Ricerca

    Siccome non possiamo fare una ricerca sterminata, ci concentriamo sui competitor diretti, o almeno su una parte.

    I competitor diretti sono quelli che offrono prodotti o servizi uguali o simili ai vostri.

    Fate una lista di almeno 5 competitor diretti e per ciascuno scrivete anche

    • tipo di business (es. consulente, artigiano, ecc)
    • clienti tipo (se avete dubbi andate a riascoltare la puntata Scegliere i clienti)
    • servizi/prodotti
    • beneficio che genera per i clienti (se non vi è chiaro il concetto di beneficio, riascoltatevi la scorsa puntata sulla mission)
    • caratteristiche (valori, vision, mission, personalità)
    • percezione (come le persone percepiscono il competitor)
    • fascia di prezzo (bassa, media, alta)
    • punti di forza (cosa fanno bene)
    • debolezze (cosa non fanno o potrebbero fare di più/meglio)

    Per trovare i competitor, se non ce li avete già in mente, potete fare una ricerca su internet (Google, vari social media, siti di settore, forum).

    Step 2 – Analisi

    Bene, una volta fatta la vostra ricerca e messe in ordine tutte le informazioni, è il momento di rileggere, riflettere e poi chiedervi

    • cosa avete in comune voi e i competitor?
    • quali sono le maggiori differenze fra il vostro business e quello di ciascun competitor?

    Non pensate solo agli elementi tangibili ma anche alle vostre caratteristiche, alla vostra storia, ai valori, alla vision, alla mission e a tutti gli aspetti personali che portate nella vostra attività.

    Step 3 – Opportunità

    Ok, a questo punto riflettete sui vostri competitor, sulle loro debolezze e su quello che rende il vostro business diverso dal loro e chiedetevi quali opportunità potete cogliere.

    Pensate in particolare alle differenze e ai vostri punti di forza.

    Individuate le opportunità che vi aiutano a distinguervi e posizionarvi e poi usatele per connettervi meglio con i vostri clienti. È molto importante che riusciate a far capire ai potenzali clienti perché siete diversi e perché dovrebbero lavorare con voi o acquistare da voi.

    Se poi volete approfondire per bene il discorso, potete fare un percorso di coaching con me: Fai vedere chi sei è un percorso di 8 sessioni pensato proprio per aiutarvi a delineare l’identità della vostra attività in modo da attrarre i clienti giusti. E se invece vi piace lavorare in autonomia, Fai vedere chi sei è anche un workbook. Trovate tutto su giada100.com.

    Invece la trascrizione della puntata con gli esercizi la trovate giada100.com/0211.

    Se volete fare due chiacchiere con me, scrivetemi su Instagram, Twitter o Facebook, mi trovate ovunque come giada100 con il 100 in cifre.

    E se siete su Telegram, iscrivetevi al canale Buon ascolto podcast così vi avviso subito dell’uscita delle puntate.

    Grazie del tempo che avete trascorso con me. Ci sentiamo alla prossima puntata! Ciao!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.